PNSD-La pagina dell'Animatore Digitale

La pagina dell'Animatore Digitale 

Gli AD e il Team: genesi, ruoli e prospettive

Azioni intraprese per la scuola a cura dell' A.D. Alessandro Franco

 a.s 2015/16 e 2016/17

Animatore Digitale

  • partecipazione al bando PON n.9035 del 13/07/2015 - FESR - Realizzazione/ampliamento LAN/WLANper il rafforzamento della rete WiFi, progetto finanziato per un importo di € 7.500. (15 posto in graduatoria su 174)
  • partecipazione al bando PON prot. AOODGEFID/12810 del 15/10/2015 - FESR Asse II Infrastrutture per istruzione per la realizzazione di ambienti aumentati dalla tecnologia. progetto finanziato per un importo di € 22.000 (posto di graduatoria provvisoria n. 143 su 859)
  • nomina nel ruolo di Animatore Digitale: il docente Alessandro Franco
  • partecipazione all' Avviso Pubblico Prot. AOODRCA/R.U. 13856 Napoli, 11 dicembre 2015 per l'Individuazione di
    istituzioni scolastiche od educative statali per le azioni di formazione degli animatori digitali ai sensi
    dell’art.31 comma 7 del D.M. 435/2015 (referente A.D. Alessandro Franco)
  • individuazione dell'Istituzione Scolastica "ITI Augusto Righi", classificatasi al I posto in graduatoria su 47 partecipanti, con il progetto "Inform@zione Campania" per la Formazione degli Animatori Digitali e quindi designata Polo Formativo (scuola capofila della rete regionale della Campania )e scuola Snodo delle iniziative formative per la provincia di Napoli. (Avviso prot. 14313/15)
  • Gestione ed Animazione del Twitter della scuola
  • predisposizione da parte dell'A.D. di un Questionario per individuare le aree inerenti alla didattica multimediale di maggiore interesse per i docenti dell'Istituto presentazione
  • presentazione dell' Animatore Digitale al Collegio dei Docenti
  • piano di attuazione pnsd 2016/19 inserito nel PTOF
  • gestione, consulenza e istruzione per docenti sull' uso del REGISTRO ELETTRONICO da parte dell' A.D.
  • realizzazione della SEGRETERIA DIGITALE con, nel rispetto delle norme del Codice dell'Amministrazione Digitale, progressiva eliminazione dei documenti cartacei e gestione dei flussi documentali, del protocollo, del fax e della posta con conservazione sostitutiva degli stessi su cloud, con un risparmio sui costi di stampa, di stoccaggio e di archiviazione.
  • 21 marzo 2016: Seminario informativo dedicato al personale docente e ATA (interni e esterni alla scuola) sulla SEGRETERIA DIGITALE e il REGISTRO ELETTRONICO
  • Organizzazione e gestione del Polo Formativo Regionale degli Animatori Digitali della Campania.
  • Coinvolgimento dei colleghi nella Call for Schools di Maker Faire Rome
  • in osservanza alle normative creazione di un dominio per l'accesso controllato de alla rete LAN ed Internet per tutto il personale e gli alunni
  •  iid

Italian Internet Day 29 aprile 2016 Evento realizzato a cura dell' A.D.  e del TEAM

  • 29 aprile 2016: Talk Show a Canale 9: Quando la scuola si fa digitale. con la partecipazione dell' A.D

 
  • 30 aprile 2016: Linux Presentation Day & Open Hardware Day 2016.
  • 6 mesi di PNSD
  • 6 maggio 2016: Online il nuovo sito MIUR "LA BUONA SCUOLA DIGITALE"
  • 9 maggio 2016: partecipazione al Concorso  #InternetDayAtSchool con il filmato RadioK112-la WebRadioTV della scuola
  • 1 giugno 2016:  Azione #24- #iMiei10Libri L’iniziativa ha lo scopo di promuovere la lettura e la cultura

LINK PER VOTARE

  per votare clic sul banner

 

 prot. n. 4427 del 2 maggio 2017 [Patrimonio culturale, artistico e paesaggistico]

 prot. n. 3781 del 5 aprile 2017 [Alternanza scuola-lavoro]

 prot. n. 3504 del 31 marzo 2017 [Cittadinanza europea]

 prot. n. 3340 del 23 marzo 2017 [Cittadinanza globale]

 prot. n. 2999 del 13 marzo 2017 [Orientamento]

 prot. n. 2775 dell’8 marzo 2017 [Educazione all’imprendorialità]

 prot. n. 2669 del 03 marzo 2017 [cittadinanza e creatività digitale]

 prot. n. 1953 del 21 Febbraio 2017 [competenze di base]

 

 



 

Azioni intraprese per la scuola a cura dell' A.D. ?????????????

 a.s 2017/18 e 2018/19

 



 Il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) è il documento di indirizzo del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca per il lancio di una strategia complessiva di innovazione della scuola italiana per un nuovo posizionamento del suo sitema educativo nell'era digitale.

E' un pilastro fondamentale della Legge 107/2015 che persegue l'innovazione del sistema scolastico e le opportunità dell'educazione digitale.

Il Piano è strutturato su quattro nuclei fondamentali: STRUMENTI, COMPETENZE E CONTENUTI, FORMAZIONE, ACCOMPAGNAMENTO

  1. STRUMENTI: sono le condizioni che abilitano le opportunità della società dell'informazione e mettono le scuole nelle condizioni di praticarle (accesso, qualità degli spazi e degli ambienti di apprendimento, identità digitale e amministrazione digitale)
  • ACCESSO: favorire l'accesso e la connessione attraverso fibra ottica, connettività e cablagggio interno delle scuole.
  • SPAZI E AMBIENTI PER L'APPRENDIMENTO: coniugare la crescente disponibilità di tecnologie a competenze abilitanti. Creare ambienti di apprendimento che facilitino apprendimenti attivi e laboratoriali. Sviluppare nuovi modelli di interazione didattica che utilizzino la tecnologia.
  • AMMINISTRAZIONE DIGITALE: gestione dell'organizzazione scolastica e rafforzamento di servizi digitali innovativi sul territorio
  • IDENTITA' DIGITALE: dare un profilo digitale ad ogni persona della scuola.

2. COMPETENZE DEGLI STUDENTI: rafforzare le competenze relative alla comprensione e alla produzione di contenuti complessi e articolati, anche all'interno dell'universo comunicativo digitale; lavorare sull'alfabetizzazione informativa e digitale; mettere al centro il ruolo dell'informazione e dei dati nello sviluppo di una società interconnessa basata sulle conoscenze e sull'informazione; costruire rapporti tra creatività digitale e artigianato, tra imprenditorialità digitale, manifattura e lavoro; introdurre al pensiero logico e computazionale e familiarizzare con gli aspetti operativi delle tecnologie informatiche; portare ad essere utenti consapevoli di ambienti e strumenti digitali, ma anche produttori, creatori, progettisti. I docenti in questo processo sono facilitatori di percorsi didattici innovativi.

  • DIGITALE, IMPRENDITORIALITA' E LAVORO: sviluppo delle competenze trasversali: problem solving, pensiero laterale e capacità di apprendere.
  • CONTENUTI DIGITALI: creare le giuste condizioni, sia tecniche che di accesso, per cui i contenuti digitali passino da eccezione a regola nella scuola

3. FORMAZIONE DEL PERSONALE: centrata sull'innovazione didattica, tenendo conto delle tecnologie digitali come sostegno per la realizzazione di nuovi paradigmi educativi e la progettazione operativa delle attività. L'obiettivo è quello di passare da una scuola della trasmissione a quella dell'apprendimento.

4. ACCOMPAGNAMENTO: si attua attraverso la nomina di un ANIMATORE DIGITALE in ogni Istituto, la formazione interna, il coinvolgimento della comunità scolastica, la creazione di soluzioni innovative.


Aree tematiche oggetto delle proposte progettuali

AREA PROGETTAZIONE

L’animatore digitale dovrà essere promotore, nell’ambito della propria istituzione scolastica o in raccordo con altre scuole, delle seguenti azioni:

  • ambienti di apprendimento per la didattica digitale integrata
  • realizzazione/ampliamento di rete, connettività, accessi
  • laboratori per la creatività e l’imprenditorialità
  • biblioteche scolastiche come ambienti mediali
  • coordinamento con le figure di sistema e con gli operatori tecnici
  • ammodernamento del sito internet della scuola, anche attraverso l’inserimento in evidenza delle priorità del PNSD;
  • registri elettronici e archivi cloud
  • acquisti e fundraising
  • sicurezza dei dati e privacy
  • sperimentazione di nuove soluzioni digitali hardware e software

AREA COMPETENZE E CONTENUTI

L’animatore digitale dovrà essere promotore, nell’ambito della propria istituzione scolastica o in raccordo con altre scuole, delle seguenti azioni:

  • orientamento per le carriere digitali
  • promozione di corsi su economia digitale
  • cittadinanza digitale
  • educazione ai media e ai social network
  • e-Safety
  • qualità dell’informazione, copyright e privacy
  • azioni per colmare il divario digitale femminile
  • costruzione di curricola digitali e per il digitale
  • sviluppo del pensiero computazionale
    • introduzione al coding
    • coding unplugged
    • robotica educativa
  • aggiornare il curricolo di tecnologia
    • coding
    • robotica educativa
    • making, creatività e manualità
  • risorse educative aperte (OER) e costruzione di contenuti digitali
  • collaborazione e comunicazione in rete: dalle piattaforme digitali scolastiche alle comunità virtuali di pratica e di ricerca
  • ricerca, selezione, organizzazione di informazioni
  • coordinamento delle iniziative digitali per l’inclusione
  • alternanza scuola lavoro per l’impresa digitale

AREA FORMAZIONE E ACCOMPAGNAMENTO

L’animatore digitale dovrà essere promotore, nell’ambito della propria istituzione scolastica o in raccordo con altre scuole, delle seguenti azioni:

  • scenari e processi didattici per l’integrazione del mobile, gli ambienti digitali e l’uso di dispositivi individuali a scuola (BYOD)
  • sperimentazione e diffusione di metodologie e processi di didattica attiva e collaborativa
  • modelli di assistenza tecnica
  • modelli di lavoro in team e di coinvolgimento della comunità (famiglie, associazioni, ecc.)
  • creazione di reti e consorzi sul territorio, a livello nazionale e internazionale
  • partecipazione a bandi nazionali, europei ed internazionali
  • documentazione e gallery del pnsd
  • realizzazione di programmi formativi sul digitale a favore di studenti, docenti, famiglie, comunità
  • utilizzo dati (anche invalsi, valutazione, costruzione di questionari) e rendicontazione sociale (monitoraggi)